Investiamo sulla conoscenza per offrirti servizi migliori.

Scopri il nostro network di ricerca

Condividiamo esperienze e conoscenza partecipando a reti di ricerca internazionali sui temi dell'economia circolare e delle valutazioni di sostenibilità per essere sempre aggiornati sulle soluzioni più efficaci.

Life Cycle Initiative (http://www.lifecycleinitiative.org), un partenariato pubblico privato e multi-stakeholder, ospitato dal Programma Ambientale delle Nazioni Unite, per promuovere e abilitare l’uso globale di conoscenza credibile di ciclo di vita da parte di decisori privati e pubblici, Paolo Masoni è membro individuale ed Ecoinnovazione srl è membro per il settore Business.

L’Associazione Rete Italiana LCA (www.reteitalianalca.it): si pone come punto di riferimento in Italia per i principali operatori in materia di Life Cycle Assessment (LCA), favorendo sia la diffusione della metodologia a livello nazionale, sia lo scambio di esperienze applicative tese a sostenere l’approccio del ciclo di vita. Paolo Masoni (già presidente) e Alessandra Zamagni sono membri del Consiglio Direttivo.

Society of Toxicology and Chemistry SETAC (www.setac.org): Paolo Masoni (già presidente) è co-chair e Alessandra Zamagni (già vice presidente dell’LCA Steering Commttee) è membro del Comitato Scientifico della 28° Conferenza Annuale di SETAC Europe, 13-17 Maggio 2018 Roma (https://rome.setac.org).

Ecoinnovazione è partner del Sustainability Support and Information Centre (SSIC) (http://ssic-eitrm.com) il cui obbiettivo è supportare l’industria, gli sviluppatori di tecnologia e i decisori pubblici nella progettazione sostenibile di prodotti e servizi all’interno dell’economia circolare.

Social LCA Alliance

Alleanza per la Social LCA (https://www.social-lca.org) . E’ un’associazione di esperti provenienti da imprese, organizzazioni sociali, centri per la conoscenza, consulenti e autorità pubblche che vogliono collaborare sul tema specifico della Social LCA. Attualmente l’Alleanza sta lavorando sull’aggiornamento e ulteriore sviluppo delle linee guida per la Social LCA. Alessandra Zamagni è membro dell’alleanza e coordinatrice del gruppo di lavoro sul processo di revisione delle linee guida.

Ecoinnovazione insieme con l’Università “G. D’Annunzio” di Pescara-Chieti organizza la 6° Conferenza Internazionale sulla Social Life Cycle Assessment (S-LCA). La Conferenza si terrà a Pescara il 10-12 Settembre 2018 . Alessandra Zamagni è membro del Comitato Scientifico e del Comitato Organizzatore (http://www.slca2018.eu)

Network Italiano di Simbiosi Industriale - Symbiosis Users Network (SUN) 
http://www.sunetwork.it
Ecoinnovazione aderisce a SUN che si prefigge di promuovere modelli di economia circolare attraverso la simbiosi industriale, approfondendo tematiche di carattere operativo che possono riguardare, ad esempio, normative, standard tecnici, buone pratiche. Allo stato attuale SUN riunisce partner provenienti da Università, Istituzioni politiche, Enti di ricerca, Società private, reti tecnologiche ed Enti locali. Tramite la collaborazione sul tema della simbiosi industriale tra i diversi operatori, pubblici e privati, SUN rappresenta l’occasione per condividere esperienze, problematiche, e di studio delle opportunità a livello economico, territoriale e sociale sui temi della simbiosi industriale.

IMPROVENET – ICT for Smart Manufacturing Processes Veneto Network
https://www.venetoclusters.it/area-reti-innovative-regionali/improvenet-ict-smart-manufacturing
Ecoinnovazione partecipa alla la Rete Innovativa “IMPROVENET – ICT for Smart Manufacturing Processes Veneto Network” . IMPROVENET è parte della rete di Cluster Veneti per le realtà industriali. IMPROVENET, la rete innovativa regionale si colloca centralmente nell’ambito della specializzazione intelligente Smart Manufacturing, di cui le Information and Communication Technologies (ICT), e pertanto le tecnologie digitali, sono fattori abilitanti. Le rete si pone come obiettivo fondamentale di aumentare la penetrazione di tali tecnologie nel tessuto industriale regionale, per permettere alle aziende di essere più competitive, produttive e reattive alle necessità del mercato, arricchendo i processi e i prodotti strumentali di servizi abilitati dalle tecnologie ICT per garantire la massima efficienza e qualità produttiva. A tale fine, i partecipanti alla rete costituiscono un ecosistema di competenze e strutture, all’interno del quale si possono sviluppare attività e progetti pilota.